Nov 29

Stazione Foster, fermando i lavori rischio cedimento

fosterRecce e Boni: Bisogna scavare anche il piano a -20 metri. Realizzare la stazione AV è l’unica soluzione possibile.

COMUNICATO STAMPA

“Bloccando ora i cantieri per la nuova stazione dell’alta velocità di Firenze si corre il rischio di un cedimento di tutta la struttura. I lavori vanno portati avanti e conclusi, che si scelga di realizzare il progetto originario o una versione più ‘leggera’ della Foster.” A dirlo sono il segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, Ciro Recce e il segretario regionale Fit-Cisl, Stefano Boni.

“In base al progetto in corso di attuazione – spiegano – se ci si fermasse oggi, il primo piano a 10 metri di profondità che è stato già realizzato al grezzo, non potrebbe essere appesantito molto con altre costruzioni perché si correrebbe il rischio di cedimento. Leggi il resto »

Nov 16

Commissione Tecnica Manutenzione Rotabili

Manutenzione rotabili officina trenitaliaNella giornata del 15 novembre 2016, presso il Centro Studi Fit Cisl in Roma, si è riunita la Commissione Tecnica della Manutenzione Rotabili di Trenitalia.

L’incontro, molto partecipato, ha registrato la piena condivisione della posizione tenuta dalla Fit Cisl e dalle altre OO.SS. in merito all’attivazione delle procedure di raffreddamento per la definizione del CCNL e del C.A. Fs e per garantire le necessarie tutele al personale che deve transitare in Mercitalia ed al personale interessato da cambio appalto.

Nei numerosi interventi sono stati evidenziati elementi importanti che attengono al Piano d’Impresa della Società Trenitalia, su cui sono in corso incontri di approfondimento.

Dal dibattito è emersa la forte attenzione ai temi di scelta strategica per quanto riguarda i volumi di produzione e le attività in appalto, gli investimenti sugli impianti in funzione della collocazione del materiale rotabile e delle ricadute sul settore a seguito dell’entrata in servizio del nuovo materiale rotabile. Leggi il resto »

Nov 16

CCNL FS Comunicato su incontro del 14 novembre 16 – Procedure di Raffreddamento

tavola-rotondaSi è svolto in data odierna l’incontro tra le Segreterie Nazionali, Agens e Gruppo FSI in merito alle procedure di raffreddamento attivate il 10 novembre scorso, a seguito dell’accelerazione imposta dalla Società sulle procedure di spin-off della Divisione Cargo di Trenitalia e del prolungarsi del negoziato sul rinnovo contrattuale.

A fine riunione, le parti hanno convenuto di ripartire dal 1 dicembre prossimo con le convocazioni per l’esame congiunto, cosi come previsto dalla legislazione vigente.

L’intesa blocca, fino a quella data, il passaggio degli oltre tremila lavoratori dell’attuale Divisione Cargo, in assenza delle tutele necessarie, ripristinando, di fatto, il percorso condiviso che porterà alla firma contestuale dei CCNL delle Attività Ferroviarie e Aziendale di Gruppo FSI e dell’accordo Cargo comprensivo di tutte le tutele necessarie per il lavoro. Leggi il resto »

Nov 14

“Cabina di Regia Regionale Sicurezza per la Toscana a bordo treni, nelle stazioni ferroviarie e allargata anche al comparto TPL Autoferro”.

3808_bigINCONTRO dell’8 Novembre 2016 presso la Prefettura di Firenze

Oltre al Capo di Gabinetto del prefetto di Firenze erano presenti anche altri funzionari delle prefetture di Lucca, Pistoia, Prato e Livorno, La Regione Toscana, la società Trenitalia, la società RFI, il Comandante della Polfer del compartimento di Firenze e le OO.SS. Filt Fit e Uilt Regionali.

Numero aggressioni al PDB nella Nostra Regione diminuiti del 44%. Nel 2015 n° 78 nel 2016 n° 43. Trenitalia dichiara di aver messo in campo 4 azioni principali:

  1.  Pool nazionale antievasione e filtro in partenza;
  2. Decisione di utilizzare le risorse temporaneamente inidonee come presidi ai varchi ed accessi ai treni;
  3. Nuovo biglietto con validità ristretta ad un giorno (24 ore);
  4. Video sorveglianza a bordo treno di tipo live, con un notevole effetto deterrente contro le aggressioni. Il sistema di videosorveglianza è presente su tutti e 15 i treni Jazz e verrà esteso ai 33 materiali Vivalto. Nel 2017 inoltre con l’arrivo di 10 nuovi treni (4 vivalto e 6 jazz) la maggior parte della flotta regionale sarà fornita di telecamere live con trasmissione a terra delle immagini.

Leggi il resto »

Nov 11

Attivazione procedure di raffreddamento CCNL Mobilità AF [lettera]

break(great for any design)Dopo oltre sette mesi di confronto sul rinnovo del Contratto della Mobilità, Area Attività Ferroviarie e del Contratto Aziendale di Gruppo FSI e dopo il ricevimento dell’apertura delle procedure di cessione di ramo d’azienda della Divisone Cargo di Trenitalia S.p.A. alla Società Mercitalia Rail s.r.l. ai sensi dell’articolo 2112 c.c., le Segreterie Nazionali Filt CGIL, Fit CISL, Uiltrasporti, UGLTAF, FastMobilità e O.r.S.A.Ferrovie si vedono costrette a prendere atto che non esistono le condizioni per il raggiungimento di un’intesa soddisfacente che dia le risposte necessarie ai temi sollevati dal Sindacato durante la trattativa.

Si registrano a tutt’oggi, notevoli distanze su alcuni temi di fondamentale importanza per la tutela dei lavoratori dell’intero settore: Leggi il resto »

Nov 11

Informativa Equipaggi DR Toscana

VinschgerbahnNei giorni 02.11.2016 e 03.11.2016 si sono tenuti due incontri congiunti OO.SS./RSU con la Dirigenza Regionale di Trenitalia per affrontare molteplici problematiche.

Il primo incontro, tenutosi a Pisa, era incentrato sui turni PdB, in vista dell’imminente cambio turno di Dicembre. Gli studi sui turni base presentati dall’azienda non risolvono le problematiche che si trascinano ormai da troppo tempo. Pur riscontrando dei passi avanti (vedasi le oltre 60 assunzioni ex-novo ex novo ed i quasi 50 trasferimenti interni regionali nell’arco di questo 2016), i turni non possono essere considerati “soddisfacenti”. Continua infatti a non essere sufficientemente considerato l’aspetto umano all’interno della prestazione lavorativa a fronte di una tanto decantata “ottimizzazione” che, fra le altre, comporterebbe anche spostamenti di produzione dall’impianto di Chiusi (scelta aziendale da noi fortemente contestata). Inoltre, ci è stata data comunicazione che la Dr Toscana ha acquisito produzione da Emilia Romagna e Liguria. Leggi il resto »

Nov 03

Ripreso il confronto per il rinnovo del CCNL Mobilità – Attività Ferroviarie e del C.A. FS

trattativa-autoNella giornata di ieri è ripreso il confronto per il rinnovo del CCNL
Mobilità – Attività Ferroviarie e del Contratto Aziendale FS. L’incontro
che ha avuto un carattere essenzialmente interlocutorio, è servito a
fare il punto sulla trattativa e, dalla discussione, oltre alle questioni già
emerse a proposito delle tutele reali nei cambi di appalto e di tutto
l’articolo 16, è stata evidenziata la necessità di effettuare una verifica
dei testi già trattati in quanto vi sono ancora problematiche che vanno
meglio definite. Leggi il resto »

Ott 14

Pensioni: inserimento personale di bordo nell’APE Social

capotrenoFermo restando che i requisiti sia per i lavoratori precoci che per i lavoratori riconosciuti usuranti (decreto legislativo 21 aprile 2011) sono riportati negli accordi specifici, che appena saranno in nostro possesso sarà nostra cura divulgare, quello che invece vogliamo mettere in evidenza è che “ nell’ APE social ” l’anticipo pensionistico senza penalizzazione fino al tetto fissato dal governo nella legge di Bilancio di 1.350 euro lordi (da rivedere il tetto) e la parte eccedente a carico del lavoratore (ancora da stabilire la %), con 63 anni di età e 35 di contributi (anche quest’ultimi sono da rivedere) per la prima volta é stata inserita la categoria dei capi treno delle FS insieme ai macchinisti come attività “gravose”.

Il sindacato non ha portato avanti nè proposto il meccanismo dell’APE, ma ha cercato di migliorarne le condizioni rispetto alle proposte iniziali, portate avanti in maniera unilaterale dal solo Governo. (Domani usciranno i decreti attuativi emanati dal Governo). Leggi il resto »

Ott 05

FS:Rivoluzione del trasporto merci in ferrovia, nasce Merci Italia, con rischi di abbandono della Toscana

CargoLa società Trenitalia e la divisione Cargo del Gruppo Ferrovie dello Stato hanno perseguito in questi ultimi anni una politica di abbandonato/chiusura di molti scali merci della Toscana (Grosseto, Chiusi, Empoli, Arezzo, San Giovanni, Lucca e le postazioni logistiche di Pisa San Rossore e Massa Zona Industriale) mettendo fuori dal ciclo produttivo centinaia di posti di lavoro. Nel tempo questa politica rinunciataria ha prodotto un aumento del trasporto merci su gomma, con i relativi contraccolpi su traffico e ambiente e costretto i lavoratori interessati a migrare verso altre società del gruppo FS.

La Fit-Cisl Toscana ha denunciato più volte la situazione che si stava creando, ma le FS, con una politica metodica di piccoli passi, sono andate avanti, riducendo la forza lavoro dai circa 660 ferrovieri del 2012 ai 270 di oggi: un taglio di circa 390 posti di lavoro, -59 % in appena 4 anni. Oggi, i massimi dirigenti di FS, non paghi dei risultati ottenuti, hanno pensato di togliere la divisione cargo da Trenitalia e trasformarla in una nuova società dedicata al solo trasporto delle merci, trasferendo a partire dal 1 gennaio 2017 uomini e mezzi, creando così la “società Merci Italia”. Leggi il resto »

Set 29

Tav: fine settembre è arrivata, le risposte da FS no

imageI sindacati Cisl di edilizia e trasporti chiedono di andare avanti e invitano le istituzioni a pretendere chiarezza e assunzione di responsabilità.

COMUNICATO STAMPA

Come temevamo siamo arrivati a fine settembre e, a tutt’oggi, le Ferrovie non hanno ancora presentato alcun progetto alternativo per il passaggio dell’AV dal nodo di Firenze SMN, anzi, è calato il silenzio anche nei cantieri: nella zona Macelli-Rifredi ci sono gli operai preoccupati del loro futuro e nel cantiere di Campo di Marte c’è l’enorme “talpa” assemblata, ma in un angolo come se fosse abbandonata.

Il sindaco di Firenze in una recente serata di calura estiva, ha annunciato il blocco delle lavorazioni sul progetto sia del sottoattraversamento AV che della costruzione della nuova stazione ‘Foster’. Leggi il resto »

Post precedenti «